lega pro

Il Messina chiude a Martina, futuro incerto per Di Napoli

Il Messina chiuderà il campionato domani alle 16.00 a Martina Franca. L’obiettivo ultimo è la qualificazione al tabellone principale della prossima Coppa Italia Vip. Problemi in difesa dove mancheranno Martinelli, Burzigotti e De Vito. In mezzo out Fornito. Intanto il tecnico Lello Di Napoli ringrazia il suo staff ma avanza dubbi sulla sua permanenza in panchina nella prossima stagione.


Con ancora l’eco della trattativa lampo, non finalizzata, per la cessione delle quote al gruppo di imprenditori guidati da Francesco Barbera, il Messina chiuderà il campionato domani alle 16.00 a Martina Franca contro una formazione condannata ai play-out e che non conosce ancora il nome dell’avversario che troverà nella coda del torneo. Pugliesi a secco di vittorie da otto turni, l’ultima contro il Catania che potrebbe ritrovare negli spareggi. Il Messina si presenterà al “Tursi”  con l’obiettivo di centrare la qualificazione al tabellone principale della prossima Coppa Italia Vip. I giallorossi sono ottavi, i posti a disposizione nove, le squadre da cui guardarsi sono Paganese e Juve Stabia, sotto entrambe di due lunghezze, che giocheranno contro formazioni motivate come Casertana e Foggia, a caccia della migliore posizione nella griglia play-off. Il più per i peloritani sembra fatto ma ciò non significa che la gara di Martina Franca dovrà essere una scampagnata. Rispetto al match con la Casertana, il Messina potrà contare su Ionut, ormai recuperato dopo l’infortunio muscolare. In attacco Barisic dovrebbe partire titolare anche per le condizioni fisiche di Cocuzza che dovrà operarsi alla spalla. Da valutare Baccolo che ha saltato la partita contro i campani e che nell’amichevole di mercoledì scorso è stato impiegato solo nella ripresa. Per molti la partita di domani potrebbe essere l’ultima con la maglia giallorossa. La società vuole fortissimamente confermare Tavares e Gustavo ma il rinnovo, per il momento, è solo verbale. Da valutare tutte le altre posizioni e cioè quelle di Martinelli, Giorgione, De Vito, Fornito, Berardi e Burzigotti, tutti sotto contratto. La proprietà ha fatto capire che accontenterà gli scontenti, lasciandoli partire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi