palermo

Il primo giorno del presidente Musumeci

"Sto lavorando alla giunta di governo, il mio impegno per la prossima settimana sarà questo". Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, parlando con i cronisti a Palazzo d'Orleans.


Nello Musumeci è stato proclamato presidente della Regione siciliana dalla Corte d'appello di Palermo. Al momento della proclamazione da parte del presidente del Corte, Matteo Frasca, il neo governatore Musumeci si è commosso. In prima fila nell'aula magna con Musumeci c'erano il figlio Salvo e la nipote Rita. Un applauso ha chiuso la breve cerimonia, presenti un centinaio di persone. Al termine, nell' atrio del palazzo di giustizia il neo presidente è stato festeggiato dalla folla: tanti gli abbracci e baci.
Si è insediato a Palazzo d'Orleans il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. Il cambio di consegne con l'uscente Rosario Crocetta s'è svolto in un clima cordiale e scherzoso. I due sono entrati insieme nella sala Alessi, sorrisi e strette di mano. Crocetta ha regalato a Musumeci "Viaggio in Sicilia", di Johann Wolfgang Goethe, il neo governatore ha ricambiato la cortesia donando cinque testi di Oscar Wilde (il ritratto di Dorian Gray, Aforismi, La ballata del carcere di reading, Salomè e L'importanza di chiamarsi Ernesto) e un libro con una raccolta di foto di Luigi Pirandello. "Lei è una persona trasgressiva, avrei voluto regalarle un testo di Pasolini che lei adora come lo adoro io ma non l'ho trovato", ha detto Musumeci rivolgendosi a Crocetta.

"Sto lavorando alla giunta di governo, il mio impegno per la prossima settimana sarà questo". Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, parlando con i cronisti a Palazzo d'Orleans.

Scene di giubilo, applausi e cori improvvisati dentro e fuori Palazzo d'Orleans nel giorno dell'insediamento di Nello Musumeci, che ha raggiunto la sede della Regione, subito dopo essere stato proclamato dalla commissione elettorale presso la Corte d'appello di Palermo, per la cerimonia del cambio di consegne, con Rosario Crocetta. Con Musumeci c'era il figlio Salvo e la nipotina Rita. L'altro figlio Giorgio è rimasto a Roma per impegni, mentre "Beppe - ha detto Musumeci alzando lo sguardo al cielo - ci segue dall'alto". Nella sala Alessi c'erano molti esponenti politici della maggioranza, ma anche dirigenti della Regione. Alla fine della cerimonia, fuori dalla sala si udivano urla di gioia. Un brindisi della sala degli specchi ha chiuso il primo giorno di Musumeci a Palazzo da presidente della Regione.

"Abbiamo fatto il punto della situazione con il ragioniere generale della Regione e con l'assessore designato all'Economia Gaetano Armao: la situazione finanziaria è assai grave". L'ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, parlando con i cronisti a Palazzo d'Orleans

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari