g7 taormina

Accorinti dalla platea urla a Trump "No war!"

Il sindaco di Messina si alza sulla sedia al Teatro Antico. Due agenti della Digos, con molto garbo, lo invitano a tornare al suo posto.


L’occasione non se l’è lasciata sfuggire. C’era il mondo a guardarlo, una platea sterminata. E quando il concerto al Teatro Antico è terminato, lui, il sindaco di Messina Renato Accorinti, pacifista con un passato storico da contestatore, non ha resistito.

È salito su una sedia, ha alzato il braccio, s’è rivolto al presidente Usa Donald Trump, e ha gridato per tre volte «No war, no war, no war!», davanti alla sbigottita platea. E Trump? A quanto pare s’è girato un attimo, ha guardato, ed è andato via. Accorinti è stato invitato con garbo da due agenti della Digos a scendere dalla sedia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi