Messina

Il rombo dei motori per l'addio ad Amendolia / Video

La salma è stata accolta all'estero della Cattedrale dal suono delle sirene dei vigili del fuoco e dal rombo delle auto da rally.


Messina

Una folla commossa ha preso parte ai funerali  di Mauro Amendolia, il pilota messinese morto durante una prova speciale della Targa Florio.

La salma è stata accolta all'estero della Cattedrale, gremitissima, dal suono delle sirene dei Vigili del Fuoco e dal rombo delle auto da rally. 

Ieri sul corpo dell’uomo è stata effettuata l’autopsia. Gli esiti verranno comunicati entro 60 giorni, ma le prime indiscrezioni hanno smontato la tesi del malore che Amendolia avrebbe accusato prima dello schianto fatale. La morte sarebbe sopraggiunta a seguito dell’impatto. 

Restano stazionarie, intanto, le condizioni di Gemma, la figlia di Mauro, che era a bordo dell’auto come navigatore. La ragazza è ancora in coma all’Ospedale di Palermo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

V.Emanuele, ecco il programma

V.Emanuele, ecco il programma

di Giuseppina Borghese