messina

Tartaruga marina salvata all'Arsenale VIDEO

Aveva un grosso amo da pesca conficcato in bocca. L'ha salvata il personale di turno.


Una tartaruga “Caretta Caretta”, in difficoltà a causa di un grosso amo che le si era conficcato in bocca, è stata trovata nei pressi del bacino galleggiante dell’Arsenale militare dal personale in servizio. La tartaruga è stata così immediatamente raccolta e portata a riva. Contestualmente è stata avvisata la Guardia costiera.

La “Caretta Caretta” è una tartaruga che raggiunge anche grandi dimensioni. Un esemplare adulto può arrivare fino ai 140 cm di lunghezza e pesare anche 160 kg. Quella ritrovata all’Arsenale era probabilmente una tartaruga abbastanza giovane, considerata la lunghezza (inferiore al metro) e alcune caratteristiche, come il dorso dentellato, tipico negli esemplari più giovani.

La dimensione dell’amo che aveva in bocca lascia ipotizzare che si trattasse di uno strumento per la pesca del pescespada o del tonno rosso (più comune in questo periodo dell’anno). Anche la rimozione dell’amo è un’operazione complessa che, in certi casi, può mettere a rischio la vita dell’esemplare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

105 assunzioni al "Piemonte"

105 assunzioni al "Piemonte"

di Marina Bottari

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari