Messina

Morte Lavinia Marano, parla il primario di Ginecologia

Ecco l'intervista rilasciata nel pomeriggio a RTP Giornale dal prof. Onofrio Triolo del Policlinico. La donna è morta dopo due interventi all'utero, eseguiti nella notte, dopo le complicanze sorte a seguito del parto Cesareo di ieri.


Nel pomeriggio i parenti della 44enne Lavinia Marano hanno presentato una denuncia ai Carabinieri. La donna è deceduta stamani al Policlinico dove ieri pomeriggio aveva dato alla luce il piccolo Francesco che sta sta bene. Si apre ufficialmente l'inchiesta per fare luce su cosa possa avere provocato la su morte. Anche il Policlinico ha avviato un'indagine interna. Intanto la salma che si trova nella sala mortuaria è stata posta sotto sequestro unitamente alle cartelle cliniche.
In serata il primario del reparto di ginecologia del Policlinico, il prof. Onofrio Triolo, ha raccontato come si sono svolti i fatti e tra poco sentiremo l'intervista che ci ha rilasciato. La donna è deceduta nel reparto di terapia intensiva cardiovascolare al padiglione H. Qui Lavinia Marano è stata trasferita all'alba dopo due interventi all'utero. La donna infatti, ha dato alla luce il piccolo Francesco ieri alle 18. Sembrava essere andato tutto bene. Alle 21 le prime complicanze che rendono necessario un intervento di tamponamento dell'utero. Alle 4 del mattino l'intervento di asportazione conclusosi all'alba con evidenti segni di sofferenza cardiaca. Quindi il trasferimento in terapia intensiva al padiglione H dove la donna è deceduta alle 8.45
Lavinia Marano, messinese, era alla sua prima gravidanza. Molto conosciuta in città, lavorava in una compagnia di assicurazioni, ma aveva una grande passione per la musica ed era la voce solista di una cover band molto apprezzata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto