MESSINA

Nuova impresa di Cristina Scotto

Per la terza volta in carriera ha coperto a nuoto la tratta tra Vulcano e Capo Calavà.


La nuotatrice messinese Cristina Scotto ha affrontato e completato, in 5 ore e 49 minuti, il tratto di mare che separa Vulcano da Capo Calavà, coprendo una distanza complessiva di 22 chilometri. La Scotto, tesserata per il Cus Unime Asd e preparata dal tecnico Sirio La Spada, è stata assistita da due barche appoggio, condotte rispettivamente da  Giovanni Fiannacca e Natale Morabito, a bordo delle quali ha trovato posto lo staff e il personale addetto all’assistenza e alla sicurezza, tra cui il medico Massimo Irrera, l’addetto al salvamento – assistente bagnino Nicola Mangano. Il servizio cronometrico è stato garantito da Angela Mangraviti e Veronica Dulcetta.

Cristina Scotto aveva coperto questa rotta già in altre due occasioni, nel 1989 e nel 2005, stabilendo in quest’ultima occasione il record, di 5 ore e 37 minuti. E' l’unica donna ad aver raggiungere a nuoto la costa siciliana partendo dalle isole Eolie. Al suo attivo, oltre a numerose gare di campionato italiano, due doppie traversate dello Stretto di Messina e cinque singole, di cui una, nel 1998, effettuata in inverno. Sulla nuova impresa sentiamo proprio Cristina Scotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi