messina

I Vigili Urbani e il cartellino da timbrare: è caos

Dal 12 marzo scorso, su provvedimento del comandante Ferlisi, i vigili urbani devono timbrare il cartellino come tutti gli altri dipendenti comunali. Ad inizio e a fine turno devono trovare una sede di quartiere aperta o recarsi a palazzo Zanca o in caserma. E' caos organizzativo. Protesta il Silpol per la mancata concertazione con i sindacati


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi