Lega pro

Acr, insulti sulla via
di Matera

Il Messina giocherà domani a Matera ma il clima intorno alla squadra peloritana rimane teso dopo il match con la Paganese e il caso-scommesse. Oggi sui muri del Celeste comparse scritte ingiuriose contro la società, chiusa in silenzio stampa.


Come se non bastassero le polemiche prima e dopo la gara con la Paganese, a mettere benzina sul fuoco alcune scritte ingiuriose apparse oggi sui muri del Giovanni Celeste, uno dei campi d’allenamento del Messina. Nel mirino la società, uno dei membri, che, in particolare, detiene una piccola quota, e anche un giornalista. Sono ulteriori segnali da non sottovalutare in un clima già abbastanza avvelenato. A prendere posizione anche i calciatori del Messina che attraverso una nota hanno preso le difese del portiere Berardi, ribadendo il loro attaccamento ai colori giallorossi. Lunedì prossimo è previsto un consiglio d’amministrazione che servirà a fare chiarezza su molti aspetti, in primis quello organizzativo perché i mal di pancia all’interno del sodalizio peloritano cominciano a diventare tanti, forse troppi. Il tutto mentre la giustizia sportiva e, probabilmente, anche quella ordinaria vogliono andare a fondo nella storia delle scommesse e capire perché nel mezzo, volente o nolente, ci finisca spesso il Messina che, intanto, rimarrà in silenzio fino a nuove disposizioni. In questo contesto difficile, la squadra di Lello Di Napoli è attesa domani alle 14.00 dalla trasferta di Matera contro una squadra, che seppur rimaneggiata dalla assenze per squalifica di Iannini, Carretta e Armellino, è a caccia di un posto nei play-off e nell’ultimo turno è stata capace di rimontare due gol al Foggia. Problemi di formazione anche per il Messina che non potrà utilizzare a centrocampo Baccolo e Fornito, e in attacco Padulano e Cocuzza. Pesante in mezzo alla difesa l’assenza di Luca Martinelli, alle prese con un problema al tendine di un ginocchio. Dovrebbe tornare titolare nella prossima gara casalinga con l’Andria e quando la situazione di classifica, per fortuna ottima, sarà tranquilla, il difensore milanese, legato da contratto triennale, potrà affrontare il problema fermandosi per un periodo più lungo. Contro il Matera previsto il debutto dal primo minuto del centrocampista Giuseppe Russo mentre nel pacchetto arretrato De Vito giocherà ancora al centro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi