windJet

Lavoratori protestano a Catania

Continuano i disagi per i passeggeri di Windjet dopo lo stop ai voli della compagnia e in vista del tavolo convocato per martedi dal ministro Passera. Alitalia informa di averne portati a destinazione con voli speciali 2800 la scorsa notte per un totale ad oggi di 5800 Assemblea e protesta dei lavoratori della compagnia nello scalo di Catania.


Continuano i disagi per i passeggeri di Windjet dopo lo stop ai voli della compagnia e in vista del tavolo convocato per martedi dal ministro Passera. 
Alitalia informa di averne portati a destinazione con voli
speciali 2800 la scorsa notte per un totale ad oggi di 5800  Assemblea e
protesta dei lavoratori della compagnia nello scalo di Catania.

Continuano i disagi per i passeggeri in partenza dall'aeroporto di Palermo e Catania dopo l'autosospensione decisa sabato scorso dalla Wind Jet. Nello scalo catanese stamane vi sono circa 300 passeggeri che attendono di essere riprotetti sui voli di altre compagnie grazie a un piano di emergenza messo a punto dalla Sac, la società che gestisce i servizi a terra dell'aeroporto, con personale proprio e delle proprie controllate, Sac service e Katane Handling. Nell'aeroporto da venerdì scorso è in atto un presidio di protesta dei lavoratori della compagnia che temono per il proprio futuro. A Palermo vi sono circa 50 persone in coda nei banchi accettazione dove chiedono la riprotezione su altri voli. La Gesap e la Gh, che gestistono l'aeroporto, apriranno altri sportelli.

DISAGI PER PASSEGGERI MA NIENTE CAOS A FIUMICINO - All'aeroporto di Fiumicino ancora inevitabili disagi ed attese per i passeggeri penalizzati, che stanno cercando di essere riprotetti su voli di altre compagnie italiane, per lo stop ai voli WindJet ma la situazione nello scalo è, per il momento, assai meno caotica rispetto a ieri. Non ci sono lunghe file davanti ai banchi delle compagnie aeree né davanti alla Flight Care. Qua e là però si incontrano dei passeggeri che dovevano partire con la compagnia siciliana. Più che altro ora è il turno di viaggiatori che avevano voli prenotati per i prossimi giorni. "Il nostro volo delle vacanze era in programma domani - raccontano Antonella ed Emanuele, due giovani romani - ed ora ci hanno indirizzato su Alitalia per cercare di trovare al più presto un primo volo utile, anche se già l'organizzazione della vacanza in Sicilia rischia di dover subire dei cambiamenti. E poi la beffa: ora ci tocca pagare a persona 80 euro in più. Ma il disagio sarà rimborsato? Da sabato che stiamo provando a chiedere informazioni al telefono alla WindJet ma nessuna risposta ed alla fine stamattina siamo venuti direttamente in aeroporto". Ed un altro: "Io sono stato abbastanza fortunato: il volo di stamattina per Palermo non c'é più, come sapevo da ieri, ma riuscirò a partire con Alitalia stanotte all'una". "Io devo partire per Palermo il 19 agosto - spiega un passeggero siciliano - ma mi sto muovendo per tempo per trovare subito un'alternativa, anche se mi costerà più di quanto ho già speso". Prosegue intanto il piano messo a punto da Alitalia che assicurerà, sull'intera rete, 20 voli speciali al giorno sulla Sicilia (12 voli da/per Catania e 8 voli da/per Palermo) al fine di agevolare il viaggio dei passeggeri WindJet. Da Fiumicino la scorsa notte ne sono partiti uno per Palermo ed uno per Catania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

i più letti di oggi