Messico

Giallo su ufo
che si tuffa nel vulcano

La presunta presenza di un ufo nel cratere del vulcano Popocatepetl, ripresa in Messico da un telegiornale molto seguito, sta causando sconcerto e confusione nella popolazione locale, malgrado la comunità scientifica continui a diffondere scetticismo a piene mani riguardo all'episodio.

La presunta presenza di un ufo nel cratere del vulcano Popocatepetl, ripresa in Messico da un telegiornale molto seguito, sta causando sconcerto e confusione nella popolazione locale, malgrado la comunità scientifica continui a diffondere scetticismo a piene mani riguardo all'episodio. 

Lo scorso 25 ottobre, alle 20.45 ora locale, una delle telecamera usate per monitorare l'attività del vulcano, a circa 65 chilometri da Città del Messico, ha ripreso un oggetto luminoso in discesa nel cratere. Le immagini sono state poi presentate nel telegiornale della sera del canale Televisa: l'oggetto vi appariva cilindrico, probabilmente metallico o comunque brillante, di grandi dimensioni, e sembrava muoversi a una velocità superiore a quella di un aereo. 

La possibilità che si sia trattato davvero di un ufo è stata accolta dai dubbi della comunità scientifica locale. "Secondo me si tratta di un effetto ingannevole del video, perché non si vede nessuna interazione dell'oggetto con l'atmosfera o i gas e il fumo che s'innalzano dal vulcano", ha detto ad esempio William Lee, dell'Accademia messicana delle Scienze. L'astronoma Julieta Fierro ha sottoscritto le perplessità del collega, segnalando che in base al filmato "é impossibile determinare se quello che si vede è un oggetto in caduta nel cratere o il riflesso di un qualcosa che sta avvenendo magari a milioni di anni luce dalla Terra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

i più letti di oggi