Locri

Esclusiva audio: la protesta
alla commemorazione di Fortugno

Francesca Bruzzaniti, rispettivamente moglie e madre di Alessandro e Giuseppe Marcianò, condannati entrambi all'ergastolo per l'omicidio di Francesco Fortugno, ha inscenato una protesta


Francesca Bruzzaniti, rispettivamente moglie e madre di Alessandro e Giuseppe Marcianò, condannati entrambi all'ergastolo per l'omicidio di Francesco Fortugno, ha inscenato una protesta stamattina dopo la deposizione delle corone di alloro, alla presenza del Ministro Delrio, nel decennale dell'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria. La donna ha tentato di avvicinare la presidente della Commissione antimafia, Rosy Bindi, dicendo di voler parlare con lei "per spiegare le ragioni dell'innocenza dei suoi familiari" e difendendo, in particolare, il marito. "Questa è una vergogna - ha urlato Francesco Bruzzaniti - mio marito non ha fatto niente". Sono intervenute le forze dell'ordine che hanno allontanato la donna, che ha continuato a rivolgersi alle autorità gridando "pagliacci, pagliacci". (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi