messina

Accorinti e Cacciola " Comune piu' sicuro ma non un bunker"

E’ ancora la sicurezza di palazzo Zanca l’argomento del giorno, specie in seguito alle dichiarazioni di ieri dell’assessore ai Mercati Patrizia Panarello dopo i fatti di due giorni fa


E’ ancora la sicurezza di palazzo Zanca l’argomento  del giorno, specie in seguito alle dichiarazioni di ieri dell’assessore ai Mercati Patrizia Panarello dopo i fatti di due giorni fa. Oggi il comandate della polizia municipale, Calogero Ferlisi, ha risposto con una nota, indirizzata anche al sindaco e all’assessore alla Polizia Municipale Gaetano Cacciola. Quanto accaduto mercoledì scorso- scrive- sono addebitabili ad una situazione di emergenza che si è determinata per carenze strutturali del Municipio dove  sono in forza solo 15 agenti in un solo corpo di guardia. Se, come dice l’assessore  Panarello,. bisognerà  istituire un secondo corpo di guardia nel palazzotto, per Ferlisi bisognerà  incrementare il personale della sezione di una decina di unità oltre che stabilire quali siano le priorità per l’amministrazione comunale. Stamattina il sindaco Renato Accorinti – che ha scritto al prefetto per chiedere la convocazione del comitato per la sicurezza- ha anche confermato di non avere alcuna intenzione di ripristinare la vetrata nel foyer, fermo restando che saranno istallate delle telecamere e garantita maggiore sorveglianza.  La conferma dell’assessore Cacciola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi