REGGIO CALABRIA

'Ndrangheta: sequestrata azienda agricola a cosca Pesce

Provvedimento conseguenza della sentenza contro affiliati clan

REGGIO CALABRIA, 2 GEN - Un'azienda agricola per la coltivazione di agrumi su 15 terreni, attraverso i quali ha ottenuto diversi contributi pubblici, è stata sequestrata dai finanzieri di Reggio Calabria e dello Scico di Roma. L'azienda è riconducibile a Rosario Arena, di 33 anni, figlio di Domenico Arena (59), ritenuto legato alla cosca Pesce di Rosarno. Il sequestro e' stato chiesto dal procuratore aggiunto Michele Prestipino Giarritta e dal pm della Dda reggina Stefano Musolino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia