TOUR DE FRANCE

Nibali terzo nell'anno
di Wiggins

Il campione messinese sul podio per la terza volta in una grande corsa a tappe. Ha vinto il britannico Bladley Wiggins coronando con la passerella di Parigi un sogno che si era concretizzato ieri, grazie al trionfo nella cronometro di Chartres.

Nibali terzo nell'anno 
di Wiggins

Il podio del Tour De France

Il britannico Bladley Wiggins, primo inglese a centrare l'obiettivo, ha vinto il 99/o Tour de France di ciclismo, coronando con la passerella di Parigi un sogno che si era concretizzato ieri, grazie al trionfo nella cronometro di Chartres. La 20/a e ultima tappa della corsa gialla, da Rambouillet a Parigi, lunga 120 km, é stata vinta da Mark Cavendish.

Il messinese Vincenzo Nibali ha concluso al terzo posto la 99esima edizione del  Tour De France che oggi ha vissuto l’ultimo atto sui Campi Elisi a Parigi. Era dal 2005, secondo posto di Ivan Basso, che un italiano non saliva  sul podio.  Sul gradino più alto, questa volta, è andato Bradley Wiggins, primo inglese a vincere il tour, ed il compagno di squadra, Froom.Il bilancio finale di Nibali è positivo. Il corridore peloritano, che ha migliorato il settimo posto del tour del 2009,  è stato l’unico ad insidiare lo strapotere del Team Sky ed ha ceduto soltanto nelle gare a cronometro. Inoltre Vincenzo Nibali ha centrato il podio nelle tre più grandi corse a tappe del mondo, Vuelta, vinta nel 2010, Giro D’Italia, terzo l’anno scorso, e adesso il Tour De France. Per Nibali, domani, comincia un’altra settimana importante visto che è stato designato dal Commissario tecnico Bettini capitano della squadra azzurra alle olimpiadi di Londra. Sarà, infatti, tra i cinque italiani presenti nella gara in linea in programma sabato prossimo nella capitale inglese.Successivamente Nibali si dedicherà al futuro. Prima firmerà il contratto con l’Astana, la sua nuovo squadra, e poi ad ottobre convolerà a nozze.       

Tra i primi a complimentarsi con Vincenzo Nibali, il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca. " Come primo cittadino sono sempre molto contento vedere Vincenzo sempre più in alto. Speriamo che questo terzo posto possa essere un nuovo punto di partenza di una carriera finora fantastica. Adesso io, e, ovviamente, la mia amministrazione, ci auguriamo di vedere Nibali primeggiare anche alle Olimpiadi".

"E' una grande emozione, che un giorno mi piacerebbe vivere ancora. Ma da vincitore".   "Salire sul podio è qualcosa di unico - ha commentato il ciclista messinese - ed avere al mio fianco Bradley (Wiggins, vincitore del Tour, ndr) mi ha dato un'emozione indescrivibile, davanti ad una grande folla. Mentre pedalavo lungo gli Champs Elysees ripensavo al tempo dei miei esordi, quando gareggiavo sulle strade della Sicilia. I grandi Tour mi hanno sempre affascinato, mi piacerebbe vincerli tutti e tre. La Vuelta ci sono riuscito (nel 2010, ndr) e sono salito sul podio al Giro e qui. Oggi per me è una grande festa, da condividere con i miei tifosi e la mia fidanzata Rachele...".

Classifica generale finale: 1. Bradley Wiggins (Gbr) in 87h34'42" 2. Chris Froome (Gbr) a 03'21" 3. Vincenzo Nibali (Ita) a 06'19" 4. Juergen Van den Broeck (Bel) a 10'15" 5. Tejay Van Garderen (Usa) a 11'04" 6. Haimar Zubeldia (Spa) a 15'43" 7. Cadel Evans (Aus) a 15'51" 8. Pierre Rolland (Fra) a 16'31" 9. Janez Brajkovic (Slo) a 16'38" 10. Thibaut Pinot (Fra) a 17'17" Classifiche finali per categoria: Classifica generale: Bradley Wiggins (Gbr) Classifica del Gp della montagna: Thomas Voeckler (Fra) Classifica a punti: Peter Sagan (Svk) Classifica dei giovani: Tejay Van Garderen (Usa) Classifica a squadre: RadioShack Classifica della combattività: Chris A. Soerensen (Dan). (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400