DESTRO CONTESO

La Roma vuole
chiudere ma c'è
lo scoglio ingaggio

Oltre alla società capitolina, Mattia Destro, pezzo pregiato del mercato italiano, è infatti anche nel mirino della Juventus che avrebbe offerto al ragazzo un ingaggio migliore.

Mattia Destro

La trattativa per portare Mattia Destro alla Roma potrebbe vivere una giornata decisiva lunedì quando l'entourage del giocatore sbarcherà nella Capitale per incontrare il direttore sportivo dei giallorossi, Walter Sabatini. Al momento la situazione legata al futuro dell'attaccante, il cui cartellino è in comproprietà tra Siena e Genoa, è in una fase di stallo. Destro, pezzo pregiato del mercato italiano, è infatti anche nel mirino della Juventus che avrebbe offerto al ragazzo un ingaggio migliore. A sbloccare la situazione, dopo un weekend di riflessione da parte del giocatore, che considera la piazza giallorossa una prima scelta al pari di quella di Torino, potrebbe però essere l'incontro in programma lunedì tra il procuratore Claudio Vigorelli e il ds Sabatini. La Roma, dopo aver trovato l'accordo con Genoa e Siena, deve infatti ancora trovare l'intesa col giocatore dal punto di vista dell'ingaggio. In caso di fumata bianca a Trigoria, Genoa e Siena formalizzeranno la risoluzione della comproprietà di Destro in favore dei rossoblù per 7 milioni più la metà del giovane portiere Lamanna (che resterà al Bari). Successivamente il presidente del Grifone, Preziosi, girerà Destro ai giallorossi sulla base di 5 milioni da pagare subito, e altri 7 fra un anno, più la metà dei giovani talenti Piscitella e Verre, quest'ultimo da girare in prestito al Siena.(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi