lega pro

Messina, strada sempre più in salita

Nuovo comunicato della società dopo le prime verifiche della Covisoc. Serve un ulteriore sforzo economico per arrivare all'iscrizione. E il tempo stringe

Messina volta pagina:  è il gran giorno di Proto

Ecco il comunicato della società

Acr Messina rende noto che a seguito delle operazioni di verifica e controllo effettuate da COVISOC, propedeutiche per il rilascio della Licenza Nazionale per la stagione sportiva 2017/2018, è emerso che l’indice patrimoniale della società, relativo all'annualità 2016, non rispetta i parametri previsti dalla normativa federale vigente. Il rientro di tale parametro prevede un ulteriore finanziamento infruttifero della proprietà, a favore di Acr Messina per Euro 330.000,00 da effettuarsi entro e non oltre il 7 luglio 2017 a pena dell’esclusione della società dalla partecipazione al campionato 2017/2018 di Lega PRO – Serie C.

Allo stato attuale la proprietà di Acr Messina, ai fini dell’iscrizione, attraverso un imponente sforzo economico-finanziario è in grado di garantire l’emissione della polizza fidejussoria, il pagamento degli emolumenti e delle relative ritenute fiscali e previdenziali relativo ad un monte ingaggi gravato da oltre 50 contratti, l'abbattimento del saldo debitorio con la Lega-PRO per il campionato 2016/2017 ed infine il versamento della tassa d’iscrizione al prossimo campionato senza recare alcun pregiudizio ai diritti dei sottoscrittori degli abbonamenti.

A seguito di quanto occorso la proprietà di Acr Messina rende noto, infine, che sta verificando tutte le opzioni possibili per produrre questo ulteriore e definitivo sforzo fermo restando che, in modo coerente con quanto più volte dichiarato, auspica una partecipazione ancor più incisiva e determinante delle istituzioni e dell'imprenditoria locale.

Commenti all'articolo

  • antonio d'angelo

    04 Luglio 2017 - 20:08

    purtroppo siamo alle solite. si pagano gli errori di gestioni passate, ma la città cosa fa? basterebbero 1,50 euro per abitante e sanare il debito, così da dare respiro a questa nuova dirigenza. E' assurdo non riuscire a mettere in campo qualcosa di serio. allo stadio si va anche se non ci sono messi e cristiano Ronaldo. forza messina antonio d'angelo da varese

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi