catanzaro

E dall'inchiesta su Cosentino spunta un illecito sportivo

Le indagini della Guardia di finanza sul presidente del Catanzaro hanno permesso anche di individuare un episodio sospetto risalente al 2013 che vede coinvolta la squadra di calcio. Il caso segnalato alla Procura della Figc.

lega pro

Un presunto caso di illecito sportivo risalente al 2013 che riguarda il Catanzaro Calcio, formazione che milita in Lega Pro, sarebbe stato accertato dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria nel corso delle indagini che hanno portato all'arresto del presidente della società Giuseppe Cosentino per reati tributari ed appropriazione indebita.

L'illecito è emerso casualmente nel corso dell'inchiesta che non ha per oggetto il Catanzaro Calcio, estraneo alle vicende di riciclaggio contestate agli indagati. Il fatto viene considerato marginale dagli investigatori per quanto riguarda l'inchiesta ma, secondo quanto si è appreso, sarà comunque segnalato alla Procura della Figc.

Il Catanzaro, pareggiando ieri 1-1 a Vibo Valentia contro la Vibonese nell'ultimo turno dei play out, ha ottenuto la permanenza nel girone C della Lega Pro avendo vinto l'incontro d'andata per 3 a 2.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

"Colpo" in banca: tutti presi

"Colpo" in banca: tutti presi

di Rosario Pasciuto