TOUR DE FRANCE

Sospetto di doping
arrestato Di Gregorio

IL ciclista della Cofidis è stato arrestato oggi in un albergo di Bourg-en-Bress perché sospettato di aver fatto uso di sostanze illecite.

Remy Di Gregorio

Un caso sospetto di doping turba il giorno di riposo del Tour de France: un corridore del team Cofidis, Remy Di Gregorio, è stato arrestato oggi nell'albergo di Bourg-en-Bresse (sud-ovest della Francia) dove soggiornava, perché sospettato di aver fatto uso di sostanze illecite.Il corridore è stato sospeso dalla stessa squadra.

Il direttore del Tour de France, Christian Prudhomme, ritiene che il team Cofidis non dovrebbe essere sanzionato dopo l'arresto di Remy Di Gregorio. Il suo "sembra essere un caso isolato - ha detto il direttore della corsa - e se fosse accertato, sarebbe una grande mancanza di rispetto per il Tour". Secondo Prudhomme, i fatti di oggi dimostrano che le istanze competenti - l'Unione ciclistica internazionale (Uci) e l'Agenzia francese di lotta contro il doping (Afld) - "non abbassano le braccia" di fronte a chi imbroglia e "fanno un vero lavoro". "Il messaggio è chiaro - ha concluso -: quelli che imbrogliano si fanno prendere prima o poi". (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi