lega pro

Gravina: "Atto dovuto l'inchiesta della Procura"

A margine dell'assemblea di Firenze, il presidente della Lega Pro interviene sul fascicolo aperto dalla Procura di Catania dopo la denuncia dei flussi anomali di scommesse registrati sulle gare di Messina, Catania e Akragas

lega pro

"Il fascicolo conoscitivo da parte della Procura di Catania credo sia un atto dovuto. Non conosco gli elementi che loro hanno a disposizione ma certamente la Lega ha attivato un meccanismo di monitoraggio e comunicazione perché è solo quello che noi siamo in grado di fare". Lo ha detto il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, a margine dell'assemblea svoltasi questa mattina a Firenze. "Degli 'allert' che ci sono stati comunicati da Sportradar, lo abbiamo fatto agli organi di polizia che sono gli unici deputati a fare verifiche puntuali e soprattutto lo abbiamo fatto alla Procura Federale - ha detto ancora Gravina -, quindi i due organismi sono stati allertati. E' evidente che nel momento che c'è una comunicazione di questo tipo aprire un fascicolo conoscitivo sia un atto dovuto". "Non so quali siano le conseguenze e non metterei il carro davanti ai buoi - ha concluso il presidente della Lega Pro -. Aspettiamo le decisioni anche perché su questi argomenti faremmo solo del danno alle società coinvolte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi