GP SPAGNA

Vince Verstappen, Ferrari sul podio

Il pilota olandese della Red Bull a 18 anni è il più giovane di sempre ad aggiudicarsi un Gran Premio di F1. Suicidio Mercedes: pronti via le due vetture leader si schiantano una contro l'altra. Lauda: 'Che stupidi Rosberg e Hamilton'

Vince Verstappen, Ferrari sul podio

L'olandese Max Verstappen, alla sua prima gara sulla Red Bull, ha vinto il Gran Premio di Spagna, quinta prova del mondiale di Formula 1. A neanche 19 anni, li compirà a settembre, e' il più giovane pilota di sempre a mettere il suo nome dell'albo d'oro del massimo campionato automobilistico. Secondo e terzo posto per le Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Le due Mercedes si erano 'autoeliminate' in un incidente nel primo giro.

Ai piedi del podio, la Red Bull di Daniel Ricciardo, che ha salvato il quarto posto nonostante una foratura al penultimo giro. Quinto posto per Valtteri Bottas con la Williams, sesto per Carlos Sainz jr con la Toro Rosso. A punti anche Sergio Perez con la Force India, settimo davanti a Felipe Massa con la Williams, Jenson Button con la McLaren e infine, decimo, Daniil Kvyat con la seconda Toro Rosso.

SUICIDIO MERCEDES - Subito fuori le due Mercedes nel Gp di Spagna di Formula 1. Partiti dalla prima fila, Hamilton e Rosberg hanno dato vita ad un immediato duello per la prima posizione: il tedesco ha preso la testa e quando Hamilton ha cercato di sorpassarlo sulla destra lo ha 'chiuso' provocandone un testa coda incontrollato ha messo fuori entrambi. E' quindi intervenuta la safety car.

Dopo l'autoeliminazione delle due Mercedes e l'uscita di pista della safety car, la corsa è ripresa e vede in testa le Red Bull di Ricciardo e Verstappen, inseguite dalla Toro Rosso di Sainz e dalle due Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Niki Lauda duro "stupido gettare così una gara" - "E' una cosa davvero stupida, sono molto deluso. Provocare un incidente al primo giro per la prima posizione è assurdo. I piloti sono pagati per vincere la gare, non per comportarsi così". Lo ha detto, a muso duro, il presidente della scuderia Mercedes, Niki Lauda, dopo l'incidente tra Hamilton e Rosberg dopo due curve del Gp di Spagna che ha eliminato entrambi dalla corsa. "Cosa dirò loro? Lo sentiranno", ha aggiunto Lauda ai microfoni di Sky Sport.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi