Calciomercato

Juve trema per Pogba
L'nter su Melo e Salah
Roma sogna ancora Dzeko

E' l'Inter la protagonista di ieri del calciomercato, impegnata com'è su più fronti per accontentare le richieste di Mancini.

Juve trema per Pogba
L'nter su Melo e Salah
Roma sogna ancora Dzeko

Pogba

E' l'Inter la protagonista di ieri del calciomercato, impegnata com'è su più fronti per accontentare le richieste di Mancini. Sfumato IMBULA, che ha scelto il Porto, gli emissari nerazzurri si sono fatti sotto per FELIPE MELO e tengono d'occhio SONG. Il rinnovo diRANOCCHIA è stato ufficializzato, ora il sogno è prendere CUADRADO mentre per CAMPAGNARO c'è l'interessamento del Palermo. Per l'attacco viene tenuta sotto controllo la situazione di SALAH, intanto per il giovane PUSCAS sono arrivate le richieste di Bologna e Sassuolo. SANTON, che aspetta la Roma, ha detto di nuovo no al Watford, mentre KUZMANOVIC ha scelto il Basilea. Per SHAQIRI si è fatto avanti l'Everton, ma il calciatore vorrebbe rimanere a Milano. La Roma è sempre alle prese con la questione DESTRO. Sembrava destinato al Monaco, ora invece si è fatto sotto il West Ham, soluzione che il giocatore preferisce. Sembra sfumare la pista della Fiorentina, disposta ad acquisire l'attaccante solo in prestito, a meno che non riesca a cedere MARIO GOMEZ (il Monaco è anche sul tedesco). Il Milan ha fatto un'offerta di 18 milioni di euro a Trigoria per avere ROMAGNOLI, ma i dirigenti romanisti hanno replicato chiedendone 30. A fare chiarezza sono arrivate le parole dell'agente del giocatore, Federico Cavalli: "È un ostacolo la mancata partecipazione dei rossoneri alle coppe europee. Se lo cerca la Juve, la Roma potrebbe farlo partire. Il ragazzo vuole giocare in Europa". Per l'attaccante il d.s. Sabatini tiene sempre calda la posta DZEKO (l'alternativa è LACAZETTE), intanto domani cercherà di agganciare JOVETIC, il cui entourage domani incontreranno anche dirigenti dell'Inter. VIVIANI ha rifiutato il Palermo scegliendo di andare al Verona, per 4 milioni, mentre il Sassuolo ha annunciato l'arrivo dalla capitale della 'stella' del vivaio giallorosso PELLEGRINI. Detto che piace il centrocampista olandese WIJNALDUM, dalla Turchia danno per fatto l'acquisto, sempre da parte di Sabatini, del nigeriano LAWALdall'Eskisehirspor. Dall'Inghilterra smentiscono qualsiasi tipo di interessamento di Man City e Liverpool per LJAJIC.  

La Juventus avrebbe raggiunto un accordo con il Tottenham per il trasferimento di LLORENTE agli Spurs (LAMELA potrebbe fare il percorso inverso), ma lo spagnolo per ora rifiuta l'ipotesi. Ma i bianconeri tremano per l'interessamento del Barcellona per POGBA: Laporta lo ha promesso come 'regalo' ai tifosi, ma dal 2016, in caso di vittoria nelle elezioni presidenziali. 

Per VIDAL potrebbe arrivare a giorni l'offerta dell'Arsenal. 

Dal Brasile arrivano conferme sull'interessamento di emissari della Lazio per PATO, ma il giocatore non sarebbe così convinto di tornare in Italia e preferirebbe la Bundesliga. IMMOBILE piace al Napoli (che continua a cercare anche DARMIAN), ma prima c'è da capire che fine fa HIGUAIN, per il quale c'è sempre l'offerta del Liverpool. E a proposito dei Reds: non sembra tramontata l'ipotesi che porta BALOTELLI verso la Sampdoria, a cui fanno concorrenza i turchi del Trabzonspor.

Miranda, difensore acquistato dall'Atletico, è ufficialmente un giocatore dell'Inter. Lo ha annunciato il club con un comunicato e anche il presidente Thohir ha dato il suo personale benvenuto al giocatore con un messaggio sul sito del club. "Miranda costituisce - si legge su Inter.it - un'altra pedina importante al servizio di Roberto Mancini per la nostra nuova Inter. Un giocatore d'esperienza che non vede l'ora di mettersi in gioco in questa nuova avventura e noi con lui. L'inizio della stagione è ormai alle porte, è sempre una grande emozione, per noi e per i tifosi! Forza Inter!". Anche lo stesso Miranda ha voluto salutare i tifosi su Twitter dicendosi pronto a dare il suo contributo: "Sono molto felice di annunciarvi che sono ufficialmente un calciatore dell'Inter. Voglio ringraziare la società ed i tifosi per il calore con il quale sono stato accolto a Milano. E sono sicuro di ricambiare con la mia forza e professionalità. #ForzaInter".

Ufficiale Iago Falque - AS Roma SpA rende noto di aver sottoscritto con il Genoa CFC SpA il contratto per l'acquisto a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2016, dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Iago Falque Silva, a fronte di un corrispettivo di 1 milione di euro. L'accordo - sottolinea la nota della Roma - prevede inoltre l'obbligo di trasformazione della cessione temporanea in cessione definitiva alla prima presenza da parte del calciatore in gare ufficiali, a fronte di un corrispettivo di 7 milioni di euro. Infine, l'accordo prevede il pagamento di un premio di rendimento, fino ad un massimo di 1 milione di euro, al raggiungimento da parte del calciatore di determinati obiettivi sportivi. Con il calciatore Iago Falque è stato sottoscritto un contratto di prestazione sportiva fino al 30 giugno 2020.

L'Inter non si ferma, occhi su Jovetic e Cuadrado - L'Inter non si ferma e lavora su altri possibili rinforzi. Al centro dell'attenzione c'è il reparto avanzato per garantire più alternative a Roberto Mancini. Gli occhi dei dirigenti nerazzurri sono puntati su Jovetic e Cuadrado. Entrambi i giocatori non sono riusciti ad imporsi in Premier League e City e Chelsea potrebbero sacrificarli. L'Inter valuta e intanto cerca l'intesa preliminare con i giocatori. Gli entourage di entrambi i calciatori, infatti, sono a Milano e sembra che i dirigenti nerazzurri abbiano già avuto i primi contatti. Fali Ramadani, è arrivato in Italia ieri e avrebbe cenato con il ds Ausilio. Nelle prossime ore, forse domani, toccherebbe all'agente di Cuadrado. La concorrenza però è alta, perché anche la Juventus è interessata all'ex Fiorentina. L'Inter comunque, per entrambe le piste, non sarebbe disposta ad andare oltre ad un prestito con obbligo o diritto di riscatto. Formula che non troverebbe favorevole il Manchester City, che preferirebbe una cessione a titolo definitivo, mentre il Chelsea per Cuadrado non esclude il prestito perché il giocatore non avrebbe convinto in questi sei mesi Mourinho. Domani Thohir sbarcherà a Milano e sarà fondamentale capire le disponibilità finanziare del club. Non solo mercato in entrata però. Perché i nerazzurri dopo il dispendioso affare Kondogbia, sono intenzionati a fare cassa. Dato l'addio a Kuzmanovic, ceduto al Basilea, ci potrebbe essere una partenza illustre. Lo Stoke City avrebbe messo sul piatto 17 milioni per Shaqiri. Un'offerta molto interessante visto che i nerazzurri l'hanno acquistato a 15 milioni di euro divisi in tre trance. La possibilità di vestire la maglia dello Stoke City, però, non soddisfa a pieno il giocatore che al momento non avallerebbe la cessione. Inoltre sembra essersi arenata la trattativa per il prolungamento di contratto di Handanovic, anche se questo stop non dovrebbe significare un imminente addio. Federico Pastorello, agente del giocatore, ha spiegato gli ultimi aggiornamenti su Twitter: "Handa desidera restare. Con l'Inter abbiamo deciso di interrompere le negoziazioni durante il calciomercato e riprenderemo a settembre. Questa decisione è stata presa assieme alla società. Samir rimarrà all'Inter, dobbiamo solo definire pochi dettagli e lo faremo a settembre". Troppi nomi sul taccuino di Ausilio e Fassone: si sta costruendo la nuova Inter

Napoli; Giuntoli stringe per Vrsaljko e Perotti - Oggi è il giorno di Cristiano Giuntoli. Il nuovo ds, il cui contratto con il Carpi è scaduto ieri, ha salutato i tifosi della sua ex società con una lettera (''Le nostre strade si separano ma restano gli affetti, i ricordi e i risultati di un'avventura unica, straordinaria, difficilmente ripetibile''), anche se la comunicazione ufficiale del passaggio alla società partenopea non è ancora arrivata. Il nuovo dirigente azzurro avrà un gran da fare nei prossimi giorni perché il calciomercato sta entrando nel vivo e mancano ormai solo un paio di settimane prima che la squadra si ritrovi a Dimaro, in Val di Sole, per cominciare la preparazione. Oggi si sono rincorse per tutta la giornata una serie di voci relative a trattative più o meno bene avviate, per non dire quasi concluse. Se queste indiscrezioni sono vere, la strategia del Napoli sul calciomercato avrebbe avuto una sostanziale modifica rispetto al passato. La società di De Laurentiis aveva infatti una radicata abitudine di contattare prima la società e poi, trovato l'accordo, il calciatore. Ora, invece, il Napoli avrebbe avviato due trattative, per Vrsaljko del Sassuolo e Perotti del Genoa, direttamente con gli agenti dei calciatori. Con entrambi sarebbe stato trovato un accordo, per coprire, su indicazione di Sarri i ruoli di esterno destro di difesa e di trequartista (vista l'indisponibilità dell'Empoli a privarsi di Saponara). Ora occorrerà trovare un punto d'incontro con le rispettive società di appartenenza per chiudere definitivamente la trattativa. A quanto pare, intanto, qualcosa comincia a muoversi anche sul fronte delle cessioni, perché il Napoli ha uno stuolo di calciatori che devono essere ceduti, soprattutto a causa della nuova disciplina messa a punto dalla Lega che prevede rose di 25 giocatori, quattro dei quali provenienti dal vivaio e altrettanti cresciuti in Italia. La prima partenza potrebbe essere quella di Walter Gargano. Lo cerca il Club de Futbol Monterrey, squadra messicana di prima divisione che avrebbe offerto un milione e mezzo di euro per il cartellino dell'uruguaiano. I prossimi giorni dovrebbero essere decisivi. Altri movimenti in entrata possibili sono quelli che riguardano i centrali di difesa. Sempre su indicazioni di Maurizio Sarri, Giuntoli avrebbe contattato Nikola Maksimovic del Torino e Davide Astori del Cagliari. Infine la la pista che porta a Oikonomou del Bologna è da tenere nella giusta considerazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi