MUSICA

Dopo Ligabue
Taormina attende
Ben Harper

Nel debutto dello show in Francia ovazione per il californiano. Il 25 il concerto nel Teatro Antico, ancora biglietti disponibili

Dopo Ligabue
Taormina attende
Ben Harper

Dopo il partecipato concerto di Luciano Ligabue sale a Taormina la febbre per l’arrivo di Ben Harper, il soul guru californiano che ha fatto registrare un record di biglietti venduti all’estero (ce ne sono ancora disponibili) e che si esibirà il 25 luglio nella sontuosa cornice del Teatro Antico per l’unica data nell’intero Sud Italia. Il debutto europeo del notissimo chitarrista, che ha al suo attivo dieci album e due Grammy, è avvenuto martedì 17 luglio nell’ambito del Festival Le notti di Fourvière, a Lione, in Francia, ed è stato un autentico trionfo. Come del resto la prima tappa italiana, ieri nel Castello Sforzesco di Vigevano (Pavia). Il tour ha avuto inizio in giugno dalla California: Santa Barbara, Hollywood e poi Jacksonville in Florida e Vancouver in Canada, prima di giungere nel vecchio continente.

A Lione spettatori con il fiato sospeso, in particolare, per la sua esibizione con la leggendaria chitarra Weissenborn, un modello slide degli anni Venti che si suona da seduti, tenendola sulle gambe, e che gli fu donata dal nonno, liutaio sbarcato in America dalla Russia. Un siparietto malizioso con le numerosissime fan francesi, e il concerto è nuovamente ripreso, in un crescendo di brani nuovi e canzoni che hanno caratterizzato la carriera di Harper, un percorso fatto anche di impegno civile e collaborazioni con straordinari musicisti. Jackson Browne e Ringo Starr, tanto per citarne alcuni. E l’ex beatle ha suonato la batteria per incidere in sala Spilling Faith, brano applauditissimo a Lione così come Don’t give up on me now, che, anche in Italia, a cavallo tra il 2011 e il 2012 è stata una delle regine della radio.

Non ha suonato, invece, la recentissima Save the hammer for the man, work song scritta con il chitarrista di origine italiana Tom Morello che imperversa sul web ed è diventata una sorta di inno di Occupy Wall Street, gli Indignados americani che denunciano gli abusi e le speculazioni dell’alta finanza. La canzone potrebbe però far parte del programma del concerto di Taormina: per il momento non è stato reso noto, ma secondo indiscrezioni potrebbe essere diverso dalle altre date per via della particolare atmosfera del sito. "Un posto così speciale – ha dichiarato infatti Harper - merita senza dubbio il massimo. Sono rimasto molto colpito anche dalle immagini del vulcano Etna. Mi piacerebbe assorbire la sua energia per trasmetterla a tutti".

I biglietti per il concerto di Taormina - i prezzi (prevendita compresa) variano dai 46 euro per la Cavea non numerata fino ai 95 euro per la Poltronissima Vip numerata – sono in vendita in tutti negozi autorizzati del Circuito Box Office Sicilia. Possibile l’acquisto on-line collegandosi con www.ctbox.it oppure www.boxol.it (per informazioni 095-7225340).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi