Annuncio su fb

Laura Pausini
"incinta e felice"

"Io e Paolo siamo felici di annunciare che aspettiamo una bimba": Laura Pausini conferma su Facebook di essere in attesa di una figlia insieme al compagno Paolo Carta. E annuncia che non sarà al concerto di Campovolo per l'Emilia.

Laura Pausini
"incinta e felice"

Laura Pausini con il pancione

"Io e Paolo siamo felici di annunciare che aspettiamo una bimba": Laura Pausini conferma su Facebook di essere in attesa di una figlia insieme al compagno Paolo Carta. E annuncia che non sarà al concerto di Campovolo per l'Emilia. 

"Volevo che questa notizia arrivasse a tutti direttamente da me - aggiunge nel post Laura, che pubblica anche una sua foto con il pancione - . Siamo contentissimi e chiediamo ai media di rispettare nei prossimi mesi la nostra privacy permettendoci di vivere questa gravidanza fuori dai riflettori". 

In circa venti minuti il post con l'annuncio del lieto evento ha superato i 20 mila 'mi piace', a dimostrare la popolarità della cantante di Solarolo. Il Management dell'artista, sempre su Facebook, conferma l'uscita dell'Inedito cd + dvd Live il 27 novembre, ma che "da questo momento i medici le hanno consigliato di osservare un periodo di riposo, di conseguenza tutti gli impegni live previsti (Usa, Australia, Centro-Sud America, Brasile, Messico e Italia) sono annullati. Le date previste per dicembre di Milano e Roma verranno rimborsate". Laura dovrà rinunciare anche alla conduzione del programma messicano e spagnolo 'La Voz' e alla partecipazione del 22 settembre a Campovolo: "Sono davvero molto dispiaciuta - spiega la Pausini - perché per me sarebbe stato un onore, ma in questo momento devo attenermi a quanto consigliato dai miei medici. Invito comunque tutti i miei fan a partecipare e a farsi sentire, perché sarà un evento straordinario e un gesto di vero aiuto per le popolazioni colpite dal terremoto".

Pochi giorni prima del 'concertone' del Campovolo per le popolazioni colpite dal sisma in Emilia, è stato consegnato l'incasso (1.189.896 euro) del primo concerto di solidarietà, il 25 giugno scorso a Bologna, raccolto con Ligabue, Guccini, Zucchero, Cremonini, Pausini, Stadio e altri.
Servirà, come deciso a inizio agosto - in un incontro tra gli organizzatori, Beppe Carletti dei Nomadi in testa, e il presidente dell'Emilia-Romagna e commissario alla ricostruzione Vasco Errani -, a finanziare una serie di interventi negli ospedali danneggiati di Carpi e Mirandola. La somma è stata consegnata alla direttrice dell'Ausl di Modena, Mariella Martini, in una cerimonia dopo la visita a entrambe le strutture, presenti anche Errani, il consigliere Barbieri che lanciò l'idea su Fb, i due sindaci Benatti e Campedelli e il presidente della Provincia, Sabattini. Plaude anche Manuela Ghizzoni, presidente della commissione Cultura della Camera.
All'ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola andranno 539.000 euro per il Padiglione Scarlini e al Ramazzini di Carpi 761.000 per diversi comparti del 'corpo 6'. Conclusione lavori a fine settembre e riattivazione entro ottobre.
"Tempi brevissimi - commenta Carletti - mi rende orgoglioso, innanzitutto per la capacità di rimboccarci le maniche di noi emiliani; dimostra che il contributo di ognuno di noi, anche piccolo, può fare la differenza". Oltre all'incasso diretto, il Concerto per l'Emilia raccolse anche 1.918.975 euro con gli Sms solidali, per un totale di 3.108.871 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi