Raiuno

Quei “Fantasmi di Portopalo” da non dimenticare

La fiction con Giuseppe Fiorello il 20 e 21 febbraio in prima serata

Quei “Fantasmi di Portopalo” da non dimenticare

«Per anni ho inseguito questa storia dimenticata per troppo tempo dalle istituzioni, ponendomi l’obiettivo di farla conoscere al grande pubblico televisivo. Volevo riportare a galla i sogni e le speranze di quei 300 poveretti rimasti in fondo al mare. E raccontare la verità. Anche senza lieto fine». Vent’anni fa, a Portopalo, i pescatori decisero di tacere su uno dei più tragici naufragi di migranti. Oggi l’attore siciliano acchiappa ascolti tra i più amati del pubblico di Rai1, Giuseppe Fiorello, racconta in tv (il 20 e il 21 febbraio) in prima serata, quella tragedia per fare chiarezza.

L’attore siciliano, ricevuto ieri alla Camera dalla presidente Laura Boldrini in occasione della presentazione della miniserie, torna a parlare al pubblico del piccolo schermo con una nuova miniserie dal grande valore civile che riaccende i riflettori su uno dei più grandi naufragi della nostra storia recente avvenuto nel Mediterraneo: quello del giorno di Natale del 1996.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Migliora Gemma Amendolia

Migliora Gemma Amendolia

di Antonio Sangiorgi