Il genio della Mela

Steve Jobs celebrato
a un anno dalla morte

La morte di Steve un anno fa è stato un momento triste e difficile per tutti noi. Spero che oggi tutti riflettano sulla sua vita straordinaria e i tanti modi in cui ha reso il mondo un posto migliore".

Steve Jobs celebrato
a un anno dalla morte

La morte di Steve un anno fa è stato un momento triste e difficile per tutti noi. Spero che oggi tutti riflettano sulla sua vita straordinaria e i tanti modi in cui ha reso il mondo un posto migliore". Con una lettera pubblicata sul sito Apple, l'amministratore delegato Tim Cook, commemora Steve Jobs, scomparso il 5 ottobre 2011. "Il suo spirito sarà per sempre tra i valori fondanti di Apple. Abbiamo il grande privilegio e responsabilità di mantenere la sua eredità per il futuro", aggiunge Cook. 
"Sono incredibilmente orgoglioso del lavoro che stiamo facendo, fabbricando prodotti che i nostri clienti amano e immaginandone altri che li divertiranno ancora. E' un meraviglioso tributo alla memoria di Steve e a tutto quello in cui ha creduto", chiude così la lettera pubblicata sul sito di Apple dall'amministratore delegato Tim Cook, in memoria di Steve Jobs. Sul sito è stato anche pubblicato un video che mostra i momenti salienti della vita umana anche professionale di Jobs, un'occasione per riascoltare la sua voce a distanza di un anno dalla sua morte.
"Non mi sembra sia passato un anno", "Grazie per aver messo il mondo tra le mie dita", "Non sarai dimenticato. Mi hai ispirato a essere differente", "Oggi indosso un girocollo nero in tuo onore". Ad un anno esatto dalla morte di Steve Jobs fioccano in rete tanti messaggi, video, foto e citazioni, tanto che 'Rip Steve Jobs' è tra i dieci argomenti più discussi di Twitter, sia in Italia che nel mondo. Mentre su Facebook gli utenti scrivono sulla bacheca dei diversi profili aperti dai fan, in sua memoria. In tanti postano e cercano online anche i suoi video. Sono molto gettonati su YouTube quelli delle presentazioni di iPhone e iPad dell'iCeo, mentre il video del famoso discorso all'Università di Stanford in cui Jobs raccontò la sua vita e pronunciò la celebre frase "Siate affamati, siate folli", ha raccolto oltre 15 milioni di visualizzazioni. E c'é un filmato in cui Guy Kawasaki, ex software evangelist di Apple, racconta le lunghe discussioni con Jobs e la sua ironia. Sul sito di Apple, l'azienda ha caricato un video che racconta alcuni momenti della vita e della storia professionale di Steve Jobs: è anche una bella occasione per risentire la voce dell'ex Numero 1 di Cupertino ad un anno dalla sua morte. "Steve Jobs manca ancora", scrive infine il blogger Robert Scoble, in un pezzo per la Bbc in cui racconta il vuoto che si é venuto a creare dopo la sua morte tra gli imprenditori della Silicon Valley.
La morte di Steve un anno fa è stato un momento triste e difficile per tutti noi. Spero che oggi tutti riflettano sulla sua vita straordinaria e i tanti modi in cui ha reso il mondo un posto migliore". Con una lettera pubblicata sul sito Apple, l'amministratore delegato Tim Cook, commemora Steve Jobs, scomparso il 5 ottobre 2011. "Il suo spirito sarà per sempre tra i valori fondanti di Apple. Abbiamo il grande privilegio e responsabilità di mantenere la sua eredità per il futuro", aggiunge Cook. 


"Sono incredibilmente orgoglioso del lavoro che stiamo facendo, fabbricando prodotti che i nostri clienti amano e immaginandone altri che li divertiranno ancora. E' un meraviglioso tributo alla memoria di Steve e a tutto quello in cui ha creduto", chiude così la lettera pubblicata sul sito di Apple dall'amministratore delegato Tim Cook, in memoria di Steve Jobs. Sul sito è stato anche pubblicato un video che mostra i momenti salienti della vita umana anche professionale di Jobs, un'occasione per riascoltare la sua voce a distanza di un anno dalla sua morte.


"Non mi sembra sia passato un anno", "Grazie per aver messo il mondo tra le mie dita", "Non sarai dimenticato. Mi hai ispirato a essere differente", "Oggi indosso un girocollo nero in tuo onore". Ad un anno esatto dalla morte di Steve Jobs fioccano in rete tanti messaggi, video, foto e citazioni, tanto che 'Rip Steve Jobs' è tra i dieci argomenti più discussi di Twitter, sia in Italia che nel mondo. Mentre su Facebook gli utenti scrivono sulla bacheca dei diversi profili aperti dai fan, in sua memoria. In tanti postano e cercano online anche i suoi video. 

Sono molto gettonati su YouTube quelli delle presentazioni di iPhone e iPad dell'iCeo, mentre il video del famoso discorso all'Università di Stanford in cui Jobs raccontò la sua vita e pronunciò la celebre frase "Siate affamati, siate folli", ha raccolto oltre 15 milioni di visualizzazioni. E c'é un filmato in cui Guy Kawasaki, ex software evangelist di Apple, racconta le lunghe discussioni con Jobs e la sua ironia. Sul sito di Apple, l'azienda ha caricato un video che racconta alcuni momenti della vita e della storia professionale di Steve Jobs: è anche una bella occasione per risentire la voce dell'ex Numero 1 di Cupertino ad un anno dalla sua morte. "Steve Jobs manca ancora", scrive infine il blogger Robert Scoble, in un pezzo per la Bbc in cui racconta il vuoto che si é venuto a creare dopo la sua morte tra gli imprenditori della Silicon Valley.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi