Trappitello

Acqua inquinata?
Fuori la verità

I residenti della popolosa frazione minacciano di non pagare le bollette e preannunciano richieste di risarcimento. Da troppi mesi ormai continuano i disservizi nell’erogazione. La protesta del comitato civico

Acqua inquinata?
Fuori la verità

Sotto il sole di ferragosto si arroventa la polemica sulla dubbia potabilità dell’acqua a Taormina. I cittadini ora “minacciano” di non pagare la bolletta e preannunciano
richieste di risarcimento. Il Comitato civico “Impegno sociale Taorminese” è chiaro: «non tollerando più silenzi ingiustificati e per risolvere l’annoso disservizio ci rivolgeremo alle autorità competenti, Prefetto, Asp, Corte dei Conti, Adiconsum. La gente non nasconde la propria apprensione e teme che l’acqua possa creare scompensi gastroenterici (anche se va detto che sinora non sono stati accertati casi in tal senso). Di «situazione intollerabile e preoccupante» a Trappitello parla l’ex consigliere comunale Gino Sterrantino: «bisogna chiarire come stanno le cose». Il taorminese Vincenzo Rao, intanto, ha chiesto informazioni in merito acqua all’Associazione per i diritti degli utenti e consumatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400