ELETTRODOTTO SORGENTE-RIZZICONI

Terna non fa
un passo indietro

La società ribadisce la sostenibilità ambientale del progetto. In fase avanzata la posa dei cavi marini di collegamento tra Sicilia e continente.

terna

La società che dovrà realizzare l’elettrodotto 380 kV Sorgente Rizziconi non fa passi indietro dopo il recente incontro alla Provincia regionale di Messina con i sindaci ed i Comitati di cittadini e ribadisce «tra le altre cose, che non ci sono casi conclamati di relazione fra le esposizioni alle onde elettromagnetiche e i danni alla salute dei cittadini e
che non è perseguibile, per la tratta dell’elettrodotto nell’area di Villafranca e Pace del Mela, la soluzione interrata».
Tra l’altro la realizzazione del nuovo elettrodotto è stata già avviata sia sul territorio calabrese che sul territorio siciliano; si registra, inoltre, un significativo avanzamento della
attività di posa dei cavi marini di collegamento tra la Sicilia ed il continente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Arrestato carabiniere per droga

Arrestato carabiniere per droga

di Rosario Pasciuto