Palermo

Procuravano le fratture con i dischi di ghisa

Le indagini nate dalla morte di un tunisino

Procuravano le fratture con i dischi di ghisa

Le indagini coordinate dalla Procura di Palermo, che ha scoperto due organizzazioni che truffavano le assicurazioni mutilando le persone per simulare falsi incidenti, hanno portato a undici fermi.

L'inchiesta è partita dalle indagini su un presunto sinistro. Un cittadino tunisino, Hadry Yakoub è stato trovato morto su una strada alla periferia di Palermo, a gennaio del 2017.

La morte sembrava provocata da un incidente.

Nel corso degli accertamenti è stato scoperto che in realtà l'uomo era deceduto per le fratture multiple procurate con grossi dischi di ghisa dalla banda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi