Palermo

Ragazza morta dopo annegamento, prelevati gli organi

Stamattina l'intervento in sala operatoria al Cervello, iniziato alle 6 e concluso dopo quattro ore

Ragazza morta dopo annegamento, prelevati gli organi

Una ragazza palermitana, M.B., deceduta per annegamento nello specchio di mare antistante Isola delle Femmine, ha regalato una nuova vita a dei ragazzi. Oggi all'Ospedale Cervello è scattata la procedura di prelievo di organi. L'accertamento di morte cerebrale, eseguito dai dottori Massimo Donzelli, referente per i trapianti al Cervello, e Sabrina Vigna, coordinato dal Direttore di Anestesia e Rianimazione, Baldassare Renda, si era concluso ieri pomeriggio.
I familiari hanno dato il loro consenso al prelievo di organi e, dopo il nulla osta del magistrato, è stato allertato il Centro regionale trapianti diretto da Bruna Piazza. Stamattina l'intervento in sala operatoria al Cervello, iniziato alle 6 e concluso dopo quattro ore, eseguito da un'equipe di medici di Padova e dell'Ismett, assistiti dai medici di Villa Sofia-Cervello Maria Piazza e Massimo Sciascia e dagli infermieri Fabrizio Bilello, Roberto Cacioppo e Maurizio Brucia.
Sono stati prelevati i due reni, le cornee, il fegato e il cuore. Gli organi prelevati saranno destinati a pazienti in età pediatrica. In particolare il fegato è andato all'Ismett, il cuore a Padova, i due reni nel circuito nazionale pediatrico, mentre le cornee andranno alla Banca degli occhi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia