Nel Nisseno

Appalti a San Cataldo, 16 ordinanze

Eseguite da Gdf e Cc. Indagati mafiosi, funzionali e imprenditori

Appalti a San Cataldo, 16 ordinanze

Ci sono anche un carabiniere, due dipendenti e un ex dirigente del Comune di San Cataldo, un imprenditore e due liberi professionisti tra i destinatari dell’ordinanza del Gip di Caltanissetta, eseguita da guardia di finanza e carabinieri, su un presunto 'comitato d’affarì che, secondo l’accusa, ha condizionato illecitamente gli appalti di rifiuti ed edilizia dell’Ente locale. Il militare dell’Arma è Domenico Terenzio, in servizio nella locale Tenenza, che è stato arrestato. Posti ai domiciliari l’imprenditore Liborio Lipari, della «Ecolgest», e Paolo Iannello ex dirigente dell’ufficio tecnico. Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Cataldo Medico e Salvatore Schifano, dipendenti del Comune, e per l’ingegnere Davide Francesco Iannello e l'architetto Alfonso Gaetano Ippolito. L’inchiesta 'Pandorà è partita da indagini sulla concessione dell’appalto dei rifiuti dalle quali, secondo la Procura distrettuale di Caltanissette "emergevano gravi forme di infiltrazione mafiosa al Comune di San Cataldo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi