Palermo

Bambina intossicata da tonno, chiusa una pescheria

Intervento del Nas nel mercato di Ballarò. La piccola è ricoverata in ospedale

nas

I carabinieri del Nas hanno sequestrato la pescheria nel mercato storico di Ballarò in via Collegio di Maria al Carmine a Palermo dove è stato venduto il tonno che ha provocato l'intossicazione della bambina di 12 anni ricoverata all'ospedale Di Cristina. Erano stato sequestrati 120 chili di tonno. Oggi sono stati sequestrati e distrutti altri 47 chili di pesce spada trovato in cattivo stato di conservazione.

Per altri 190 chili di pescato sono in corso accertamenti sulla tracciabilità. I tecnici dell'Asp e i carabinieri del Nas hanno accertato che la pescheria non avrebbe le autorizzazioni sanitarie. Sempre nel corso dei controlli in vicolo di San Michele Arcangelo è stato sequestrato un deposito di alimenti gestito da un bengalese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi