Piazza Armerina

Tajani: la mafia minoranza destinata a perdere

Il residente Parlamento europeo riceve premio "Rocco Chinnici"

Tajani: la mafia minoranza destinata a perdere

"Il modo migliore per onorare la memoria dei servitori dello Stato che si sono battuti per la legalità e la giustizia è contribuire tutti insieme ad affermare quotidianamente questi fondamentale valori, anche con i piccoli gesti". Lo ha detto Caterina Chinnici concludendo ieri sera, sul palco del teatro Garibaldi di Piazza Armerina, la quindicesima edizione del premio intitolato al padre Rocco, fondatore del pool antimafia.

"Un premio genuino che tutti gli anni cerca di rendere merito a persone che si sono distinte per il loro impegno concreto", ha sottolineato l'eurodeputata siciliana a margine dell'evento. Per l'impulso dato alla trattazione delle questioni incentrate sulla tutela dei diritti è stato premiato il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. "La mafia è composta da una minoranza di persone - ha detto Tajani ricevendo il riconoscimento - ed è destinata a perdere perchè il bene alla fine vince sempre. Noi non siamo il paese della mafia e non dobbiamo dare l'idea di esserlo. L'Italia è il paese delle persone perbene, di chi lavora, il paese di Rocco Chinnici, di Falcone, di Borsellino e di tutte le persone che mettono in gioco la propria vita per garantire la nostra sicurezza. Questa è l'Italia che con amore dobbiamo valorizzare, la nostra patria parte della più ampia patria europea".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi