Catania

Abusivismo: cominciata la demolizione di immobili nell'Oasi Simeto

Si tratta di due immobili abusivi, realizzati all'interno del Villaggio Ippocampo di Mare su un lotto di terreno esteso per 750 mq. circa, di proprietà della Società "Anglo Siciliana Turistica S.p.A".

Abusivismo: cominciata la demolizione di immobili nell'Oasi Simeto

Ha preso stamane nell'Oasi del Simeto la demolizione, disposta dalla Procura della Repubblica di Catania, di due immobili abusivi, realizzati all'interno del Villaggio Ippocampo di Mare su un lotto di terreno esteso per 750 mq. circa, di proprietà della Società "Anglo Siciliana Turistica S.p.A". L'autore degli abusi edilizi si era appropriato di una parte del terreno della società - per questa ragione era stato anche condannato per invasione di terreni - recintandolo e costruendovi in assenza di qualsiasi titolo abilitativo, in un'area protetta di particolare pregio soggetta a vincolo paesaggistico-ambientale, situata in zona B della Riserva Naturale Orientata Oasi del Simeto. Le costruzioni, una di 68 e l'altra di 34 mq., erano state realizzate con struttura portante in ferro, tamponature e con copertura in pannelli coibentati. In aderenza ad una di esse è stata realizzata una tettoia, pure oggetto di demolizione. Sul posto sono all'opera le ruspe e le maestranze messe a disposizione del Comune. Il materiale di risulta derivante dalla demolizione, distinto per tipologia, verrà conferito in una discarica autorizzata grazie ai mezzi di una impresa confiscata alla criminalità e gestita da un amministratore giudiziario. I costi saranno addebitati all'autore dell'abuso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi