Messina

Tangenti al Cas, chiusa l’inchiesta per 11 indagati

Gli accertamenti della procura di Messina sull’appalto per la realizzazione del tratto autostradale Siracusa-Gela. Coinvolti il presidente della “Condotte Spa” Duccio Astaldi e l’ex vicepresidente del Consorzio Nino Gazzara

Gazzara respinge tutte le accuse

L’avviso di chiusura delle indagini è stato inviato a Duccio Astaldi, ex presidente del consiglio di gestione della società Condotte d’Acqua Spa, Antonio D’Andrea, già presidente del consiglio di amministrazione di Cosige Scarl, l’ex parlamentare Nino Gazzara, già vice presidente del Cas, Stefano Polizzotto, avvocato ed ex consulente dell’ex governatore siciliano Rosario Crocetta, e al titolare di una società di consulenza, la “Pachira Parters”, il finanziere Nicola Armonium. L’avviso di chiusura delle indagini è stato inviato anche ai componenti della sub commissione nominata per esaminare la congruità delle offerte della gara, ovvero Pietro Mandanici, Antonino Recupero, Gaspare Sceusa, Sebastiano Sudano, Corrado Magro, e per Maurizio Trainiti, direttore generale pro tempore del Cas. Gazzara e Armonium, a suo tempo in carcere, hanno nelle scorse settimane ottenuto i domiciliari. Il quadro dei reati contestati a vario titolo dalla procura peloritana è rimasto immutato. Si va dalla turbata libertà degli incanti all’abuso d’ufficio, passando per i casi di corruzione.

L’articolo completo potete leggerlo nell'edizione cartacea

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Tragedia in autostrada, due vittime

Tragedia in autostrada, due vittime

di Emanuele Cammaroto - Pasquale Prestia