Catania

Turista russo si perde sull'Etna, salvo

Rintracciato anche grazie al fiuto del cane Asia

Turista russo si perde sull'Etna, salvo

Militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi hanno salvato un escursionista russo di 27 anni disperso da ieri sul versante Sud - Ovest dell'Etna. Dopo avere lasciato il rifugio Citelli, (1.700 mt.) sul versante Nord - Est del vulcano, avrebbe dovuto raggiungere ieri il Rifugio Sapienza ma ha smarrito la strada ad oltre due chilometri di distanza dal rifugio San Gualberto (2.100 mt) e si è accampato in una zona boschiva nelle immediate vicinanze dell'area interessata dalla colata lavica del 2001.

Stamattina, dopo la richiesta di intervento dell'escursionista, le Fiamme Gialle si sono recate immediatamente nella zona interessata con il Pastore Belga Asia ed hanno trovato l'escursionista in discrete condizioni fisiche, ma spossato dalla notte trascorsa sull'Etna senza viveri e acqua. Dopo essere stato rifocillato e reidratato, è stato condotto nella Stazione del Soccorso Alpino di Nicolosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi