SICILIA

Crociere, Palermo primo scalo segue Messina

Palermo

La Sicilia, nonostante il calo dei dati (che riflette quello italiano), è la quinta regione per flusso di crocieristi movimentati nel 2017. Palermo si conferma all'ottavo posto (450 mila, -11,8%) mentre Messina all'undicesimo posto (392 mila passeggeri movimentati, +6,7%). Sono i dati di Risposte turismo. Al risultato complessivo atteso per la Sicilia a fine anno contribuiscono anche altri scali crocieristici tra cui Catania (16mo porto nazionale, 65 mila crocieristi movimentati), Trapani (42 mila), Giardini Naxos (31 mila) Lipari (22 mila), Milazzo, Siracusa e Porto Empedocle.

Per quanto riguarda il numero di toccate nave, la Sicilia si posiziona al quarto posto nazionale in virtù di 606 approdi (-25,6%), alle spalle del Lazio (766, -12%), Liguria (764, -3%) e Campania (634, -21%). "La Sicilia - afferma Francesco di Cesare, Presidente di Risposte Turismo - con 4 porti tra i primi venti ed oltre 10 scali pronti ad accogliere navi da crociera, rappresenta un territorio dalle elevatissime potenzialità di crescita. Sebbene il calo di quest'anno riguardi tutta l'Italia e non solo la Sicilia, alla regione su cui insistono più Autorità di Sistema Portuale è però richiesto un impegno di programmazione condivisa e un delicato lavoro di interpretazione strategica del proprio ruolo all'interno della geografia crocieristica considerata la fortunata, ma al contempo delicata, posizione nel Mediterraneo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi