Ragusa

Blitz contro la Stidda di Vittoria

Inchiesta Dda Procura etnea, sequestrate azienda e serre agricole

Blitz contro la Stidda di Vittoria

Su delega della Dda della Procura di Catania, la polizia di Stato e i carabinieri di Ragusa stanno eseguendo un'operazione antimafia nei confronti della 'Stidda' di Vittoria, con l'arresto di oltre una decina di indagati. I reati ipotizzati a vario titolo sono associazione mafiosa, estorsioni e intestazione fittizia di beni. Oltre all'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, agenti della squadra mobile e militari dell'Arma stanno eseguendo perquisizioni e il sequestro preventivo di un'azienda e di terreni agricoli utilizzati per la coltivazione in serra. Le indagini sono state coordinate dalla Procura distrettuale di Catania.

Sono 102 gli operatori della Polizia di Stato impiegati per le catture: 58 della Squadra Mobile di Ragusa, 4 del Reparto Volo di Palermo, 16 delle Unità Cinofile di Catania e Palermo, 12 del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, 8 della Polizia Scientifica della Questura di Ragusa e 14 dei Commissariati di Vittoria e Comiso. I carabinieri impegnati sono 60: 44 del Comando Provinciale di Ragusa, 4 del Nucleo Elicotteri di Catania e 2 Nucleo Elicotteri di Nicolosi. I dettagli dell'operazione saranno resi noti durante un incontro con i giornalisti che si terrà alle 11 nella sala stampa della Procura di Catania. VI parteciperanno il procuratore capo Carmelo Zuccaro, l'aggiunto Carmelo Petralia, il sostituto Valentina Sincero e i vertici della polizia di Stato della Questura di Ragusa e del Comando Provinciale dei Carabinieri di Ragusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi