Taormina

Arrestata banda di ladri nelle autovetture

Quattro persone già note alle Forze dell’Ordine, di cui due donne, responsabili a vario titolo dei reati di furto aggravato in concorso, indebito utilizzo di carte bancomat

Erano diventati un incubo per chi recava a Taormina e rischiava di trovarsi depredato di tutto quello che lasciava in auto. Grazie ad un lavoro certosino e con l'ausilio delle immagini del sistema di videosorveglianza, i carabinieri di Taormina, in collaborazione con quelli di Catania Fontanarossa, sono risaliti agli autori dei colpi.
Si tratta di quattro catanesi. Le ordinanze di custodia cautelare sono state notificate nei confronti di Ivan Bertino, 32 anni, Lorena Consoli, 28, Annamaria Di Bella, 37, e Carmelo Di Silvestro, 40, accusati di furto e indebito utilizzo di carte bancomat. I primi due sono ai domiciliari, gli altri due nel carcere di Catania di Piazza Lanza.
I quattro avevano messo in piedi una banda per rubare dalle auto posteggiate di chi si trovava in alcuni locali a Taormina ma anche nei comuni limitrofi, come Forza D'Agro, gli oggetti presenti all'interno delle vetture dopo aver rotto il finestrino. In uno dei furti avevano preso anche un bancomat con il quale avevano tentato di prelevato dei soldi da un'agenzia di Taormina. Un errore fatale perchè proprio grazie alle immagini delle telecamere della banca che i militari dell'Arma sono risaliti ai quattro arrestati.
Il Gip nella sua ordinanza ha osservato come esistessero esigenze cautelari a carico degli indagati e al pericolo di reiterazione di reati dello stesso tipo.
I quattro, a vario titolo, sono accusati dei reati di furto aggravato in concorso, e indebito utilizzo di carte bancomat.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi