messina

Simona è ancora in condizioni gravissime

Sta lottando al Policlinico tra la vita e la morte Simona la ragazza di 19 anni che ieri mattina è rimasta vittima al Cavallotti di un incidente assurdo. Ricoverata in rianimazione al Policlinico la prognosi rimane riservata.

Simona è ancora in condizioni gravissime

Sta lottando tra la vita e la morte con tutte le forze dei suoi 19 anni Simona, la ragazza di Galati rimasta vittima ieri mattina intorno alle 8,30 di un incidente che dire assurdo è dir poco. I suoi genitori, la sua famiglia, i suoi amici sono distrutti dal dolore. Un dolore che non ha confini e che in questo momento si è allargato alla città stretta idealmente in un abbraccio con tutti loro. Una terribile fatalità che è piombata sulla famiglia della giovane, come quel cartellone che ha infranto in un attimo le sue aspettative.

Già perchè Simona ieri stava andando solo a studiare come centinaia di ragazzi che vanno a piedi, che non hanno motorini o auto e che con zaino e cellulare vanno incontro ai loro sogni. Quel cartellone staccatosi dalle tavole di legno ormai marce le ha provocato danni molto seri. Decine di medici stanno operando attorno a lei da ieri per intervenire come e nel modo necessario. La prognosi rimane riservata. Interrogativi e speranze si accavallano tra le decine di persone che in queste ore si avvicendano accanto ai genitori della ragazza, alla sorellina di 9 anni, al fratello di 24 anni.

In questo momento e in questo posto l'unico pensiero va a lei. Nella sala d'attesa della rianimazione si prega, ci si tiene per mano, si piange. Perchè gli organi maggiormente compromessi testa e polmoni possano rispondere alle terapie. E' la speranza di tutti e anche dei sanitari che la seguono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Era meningite di gruppo B

Era meningite di gruppo B

di Marina Bottari