Dopo il G7

A novembre vertice dei ministri a Taormina

A comunicarlo al sindaco Eligio Giardina è stato Palazzo Chigi

A novembre vertice dei ministri a Taormina

Il “G7” tornerà a Taormina con un altro evento prima della fine dell’anno. Non è ancora andato in scena il vertice dei “sette grandi” in scaletta per i prossimi 26 e 27 maggio ma già arriva una importante ed inattesa notizia direttamente da Palazzo Chigi.

Al sindaco Eligio Giardina è stato infatti comunicato che nell’ambito dell’anno di presidenza italiana del “G7” verrà organizzato un ulteriore ed importante appuntamento ancora una volta a Taormina. Non si tratterà, ovviamente, di una riunione dei sette Capi di Stato e di Governo, evento che si tiene per una sola volta all'anno e di cui Taormina sarà già sede fra venti giorni. Si va, comunque, verso un secondo momento di assoluto rilievo, stando a quanto è stato comunicato al primo cittadino. «Al momento non posso ancora rilasciare dichiarazioni a tal proposito», è il commento del sindaco Giardina, che potrebbe annunciare l'evento già nei prossimi giorni d’intesa con il Governo italiano.

Al momento si sa, comunque, che il prossimo evento a Taormina è stato previsto per l’autunno, quasi certamente a novembre. Si dovrebbe tenere nella Perla dello Ionio una riunione dei ministri, ed è ancora da stabilire il tema esatto.

Gli eventi “G7” previsti in autunno riguardano l'Industria (Torino 26 - 27 settembre), Scienza (Torino 28 - 29 settembre), Lavoro (Torino 30 settembre - 1 ottobre), Agricoltura (Bergamo 14 - 15 ottobre) e Salute (Milano 5 - 6 novembre). Ed è dopo questi appuntamenti che dovrebbe tornare protagonista Taormina, in un contesto che vedrebbe stavolta la città già pronta all’evento, alla luce dei lavori eseguiti in queste settimane. Anche in virtù di questo sarebbe stata fatta la valutazione, e la successiva scelta, di poter organizzare un secondo momento a Taormina, nell'anno di presidenza italiana del G7, in un periodo dell'anno di bassa stagione e con l’opportunità di far procedere la fase preparativa e l’evento stesso senza i disagi e le difficoltà di questa vigilia del “G7” di fine maggio.

Il prossimo evento G7 a Taormina, a novembre, di certo potrà giovarsi della ormai collaudata macchina della sicurezza messa in campo dalle Forze dell’Ordine sul territorio (con un lavoro capillare in atto già da diversi mesi) e sulla quale si è espresso con toni molto positivi, e di sincero apprezzamento, il capo della Polizia, prefetto Franco Gabrielli, nel corso della sua visita a Taormina avvenuta venerdì mattina, che lo ha visto complimentarsi in particolare con il questore Giuseppe Cucchiara e con il prefetto Francesca Ferrandino.

È stato intanto reso noto che via Garipoli, bretella A18, riapre stamattina dopo i lavori effettuati per la sistemazione e messa in sicurezza di un viadotto a rischio frana. Il viadotto, sin qui era stato ristretto al senso alternato con relativa postazione semaforica per il rischio derivante da una frana ai piedi dell'arteria. Il viadotto sarà adesso restituito all’utenza dopo alcuni giorni di chiusura per i lavori e sarà nuovamente percorribile con il ripristino delle normali condizioni di transito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi