francavilla di sicilia

Carmelo si spara, Rinaldo poco dopo s’impicca

La tragedia dei fratelli Borruto, «entrambi suicidi» a qualche ora di distanza. Ultraottantenni: il secondo non avrebbe retto al dolore della terribile scoperta. I carabinieri, comunque, indagano

Carmelo si spara, Rinaldo poco dopo s’impicca

Carmelo Borruto aveva 81 anni

Una tragedia, non senza i contorni del giallo, quella avvenuta nella città alcantarina nella scorsa domenica di Pasqua. Una triste vicenda familiare che, secondo una prima ricostruzione, potrebbe consistere in un doppio suicidio, ma fino alle conferme ufficiali nulla può essere escluso e il condizionale è d’obbligo.

A togliersi la vita due fratelli: Carmelo e Rinaldo Borruto, rispettivamente di 81 ed 82 anni. La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta per far luce sull’accaduto e la dinamica dei fatti è ancora in fase di ricostruzione. I carabinieri della locale stazione intanto stanno portando avanti le indagini, con l’ausilio dei colleghi del Reparto Investigazioni Scientifiche.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ad uccidersi per primo sarebbe stato Carmelo Borruto, sparandosi, ma il fratello scoperto poco dopo l’insano gesto avrebbe deciso anche lui di farla finita impiccandosi nella sua casa di campagna. Questa una prima ipotesi ma non si escludono altre versioni e sulla tragedia c’è massimo riserbo, anche da parte di familiari e vicini che conoscevano i due fratelli.

L'ARTICOLO COMPLETO NELL'EDIZIONE DI OGGI DELLA GAZZETTA DEL SUD

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

De Luca, ecco le querele

De Luca, ecco le querele

di Maurizio Licordari