messina

14 morti sul barcone, condannati due scafisti

Alaa Jumò Taleb e Ezzedine Ouled Wafi dovranno scontare rispettivamente 15 e 18 anni di reclusione

A Messina 594 migranti, due morti

Foto Alessio Villari

La Corte di Assise di Messina ha condannato due scafisti Alaa Jumò Taleb a 15 anni e Ezzedine Ouled Wafi a 18 anni. Sono considerati responsabili della morte di 14 migranti trovati su un barcone soccorso da una nave al largo delle coste libiche. A Messina arrivarono le 14 salme insieme a 450 migranti. Secondo quanto emerge dall'accusa, i migranti che morirono furono rinchiusi nella stiva dell' imbarcazione senza la possibilità di uscire. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna all'ergastolo per entrambi ma oggi la corte ha cambiato il reato in morte come conseguenza di altro delitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi