Barcellona

Evasione Irap da 16 milioni, due denunciati

Nel mirino della Guardia di finanza una società cooperativa che ha sede a Barcellona dove si era appositamente trasferita dalla Lombardia. Si occupava dell'attività di pulizia generale di edifici

Evasione  Irap da 16 milioni, due denunciati

Militari della Guardia di Finanza di Barcellona Pozzo di Gotto hanno scoperto un'evasione fiscale dell'Irap da 16 milioni di euro attuata da una società cooperativa che ha sede nella città del Messinese, dove, secondo l'accusa, si era appositamente trasferita dalla Lombardia e che si occupava dell'attività di pulizia generale di edifici. Secondo la Procura, l'azienda, costituita nel 2010 a Milano e che aveva 45 addetti, nel luglio del 2012 aveva trasferito fittiziamente la propria sede in Sicilia, col preciso scopo di rendere più difficoltosi i controlli del Fisco, pur continuando a operare in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana. Inoltre, sottolineano le Fiamme gialle, pur risultando formalmente una cooperativa di produzione e lavoro, invece operava in modo ingannevole come una vera e propria impresa, con finalità di lucro. La Guardia di Finanza ritiene di avere ricostruito una base imponibile di Imposta regionale sulle attività produttive (Irap) pari a quasi 16 milioni di euro sottratti a tassazione, di avere individuato ricavi non dichiarati per oltre 14 milioni di euro e scoperto illegittime compensazioni con crediti d'imposta inesistenti per 800mila euro ed altri illeciti in materia di imposta sul valore aggiunto per più di tre milioni di euro. Le Fiamme gialle hanno denunciato il 42enne amministratore pro tempore della cooperativa, nato a Monza e residente in provincia di Milano, per indebita compensazione mediante crediti inesistenti, e il 53enne liquidatore della società in carica nel periodo in cui sarebbero dovute essere presentate le dichiarazioni fiscali annuali, nato a Rho (Mi) e residente a Milano, per infedele ed omessa dichiarazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi