Blitz antimafia

Azzerati i vertici delle cosche di Cesarò e Bronte

Scoperta cupola  segreta, 5 arresti

Un’operazione antimafia che avrebbe azzerato i vertici delle cosche di Cesarò (Messina) e Bronte è stata coordinata dalla Dda della Procura di Catania che ha disposto il fermo di una decina di indagati. Il provvedimento è stato eseguito da carabinieri del Ros del capoluogo etneo. Tra i destinatari dei fermi anche i presunti capi dei due gruppi, Giovanni Pruiti e Salvatore Catania. La Procura chiederà la convalida dei fermi al Giudice per le indagini preliminari. 

«Notizie come questa ci fanno sperare in un futuro diverso e migliore e soprattutto ci danno
la consapevolezza che il sacrificio e la perdita della libertà personale non sono stati vani. Congratulazioni vivissime
all’Arma dei carabinieri del Ros e alla magistratura per l'eccellente lavoro svolto». Lo afferma Fabio Venezia, il
sindaco di Troina (Enna) che vive sotto scorta dopo le minaccedella mafia dei Nebrodi, sull'inchiesta della Dda della Procura
di Catania

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

Lite tra ambulanti sfocia in sparatoria

di Sebastiano Caspanello