Nell'isola

"Speculazioni su prezzi
di frutta e verdura"

Denunciate dal Codacons in un esposto, in cui s'ipotizza il reato di aggiotaggio, presentato alle Procure della Repubblica siciliane

"Speculazioni su prezzi di frutta e verdura"

"Intollerabili speculazioni sui prezzi di frutta e verdura registrate in questi giorni e legate al maltempo" sono state denunciate dal Codacons in un esposto, in cui ipotizza il reato di aggiotaggio, presentato alle Procure della Repubblica siciliane. "Le condizioni meteorologiche avverse che stanno avendo pesanti ripercussioni sui listini dell'ortofrutta all'ingrosso e al dettaglio - spiega Francesco Tanasi, segretario nazionale dell'associazione di consumatori - come già avvenuto in passato, schizzano alle stelle i prezzi di numerosi prodotti ortofrutticoli venduti nei mercati o presso gli scaffali dei supermercati, e i rialzi vengono giustificati con il maltempo che ha interessato le coltivazioni e la riduzione delle produzioni. Nella realtà, tuttavia - sostiene il Codacons nell'esposto - la maggior parte dei prodotti oggi in vendita è stata raccolta nelle settimane scorse, quando cioè non vi era alcuna emergenza neve e freddo. Addirittura vengono spacciate per nazionali frutta e verdura provenienti da paesi esteri, allo scopo di poter rincarare i prezzi con la scusa del maltempo". "Vere e proprie speculazioni intollerabili sulla pelle dei consumatori e degli agricoltori - sostiene Tanasi - e per questo abbiamo chiediamo alle Procure di aprire indagini su tutto il territorio ipotizzando il reato di aggiotaggio, e di individuare gli speculatori che determinano rincari ingiustificati dei listini all'ingrosso e al dettaglio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi