le presunte ombre sulla gestione

Coltraro: fare chiarezza sul Taormina FilmFest

L'intervento del capogruppo all’Ars di Sicilia Democratica: chiederò all’assessore Lantieri di esigere spiegazioni sull’affidamento

Sd, ispezione per commissariare Comune

L'onorevole Giambattista Coltraro, capogruppo all’Ars di Sicilia Democratica, interviene duramente sul caso Taormina FilmFest e sulla presunte "anomalie" relative alla gestione della manifestazione, il cui affidamento avviene attraverso il bando emesso dai Comuni di Taormina, Messina e dalla Città Metropolitana di Messina. “Occorre fare chiarezza sulla gestione del Tao Film Festival - afferma il parlamentare - del quale per anni (quelli affidati alla Agnus Dei di Tiziana Rocca) è stato detto fosse una kermesse “autoprodotta” e finanziata quasi esclusivamente da sponsor e partner privati. L’interrogazione di un consigliere del Comune di Taormina, Eugenio Raneri, però, apre un nuovo scenario su uno dei più importanti festival del Cinema in Italia. Raneri, infatti, sostiene che della gestione Agnus Dei non si conoscono i bilanci ufficiali, né rendicontazioni. Chiederò all’assessore Lantieri – specifica ancora Coltraro – di esigere chiarimenti sull’affidamento sin qui effettuato dai rispettivi sindaci, Giardina e Accorinti, affinché si faccia luce sul passato e, laddove siano esistite le anomalie segnalate dal consigliere Raneri, si provveda affinché il nuovo bando per l’affidamento della gestione del Tao Film festival, in scadenza il 21 ottobre, si svolga secondo quanto previsto dalla normativa in materia e nell’assoluta trasparenza. Oltre che – conclude Coltraro – sarebbe auspicabile fosse dato spazio alle professionalità siciliane, che pur esisteranno nel settore”.

Commenti all'articolo

  • il migliore

    10 Ottobre 2016 - 11:11

    che ridicoli personaggi....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi