Marsala

Sequestrati beni per 400mila euro a boss Zen Palermo

Guido Spina, 51enne palermitano, ritenuto capo emergente della cosca mafiosa del quartiere

Sequestrati beni per 400mila euro a boss Zen Palermo

La Dia di Palermo ha sequestrato beni per oltre 400.000 euro a Guido Spina, 51enne palermitano, ritenuto capo emergente della cosca mafiosa del quartiere Zen. Il provvedimento nasce dalla proposta della Procura di Palermo. Spina fu arrestato dalla Dia nel 2014 per associazione mafiosa, estorsione, trasporto, detenzione e spaccio di droga. Gli vennero anche sequestrati auto, rapporti finanziari ed abitazioni, tra le quali una villa "bunker" con piscina. Lo scorso gennaio, il Tribunale di Palermo l'ha condannato a 20 anni. Dalle indagini della Dia, coordinate dal procuratore aggiunto Dino Petralia, è emerso che il boss era proprietario nel quartiere Zen di altre due ville, di appezzamenti di terreno confinanti con la sua residenza (in cui erano state realizzate opere abusive) e di un appartamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi