Messina

Scommesse e corse clandestine, 24 ordinanze di custodia

Attività illecite gestite dal clan di Giostra. Inchiesta della Procura di Messina, l'operazione Totem è di Polizia e Carabinieri

Scommesse su corse clandestine, 24 ordinanze di custodia

Polizia e Carabinieri stanno eseguendo 24 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti esponenti del clan mafioso Giostra di Messina, che avrebbero gestito, tra le altre attività illecite, un vasto giro di scommesse clandestine. L'operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Messina, è in corso nelle province di Messina, Catania, Enna, Mantova e Cagliari. I destinatari del provvedimento (venti in carcere, tre ai domiciliari e uno con l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, detenzione illegale di armi, esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali, aggravati dalle modalità mafiose. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina Monica Marino, su richiesta del procuratore Guido Lo Forte e dei sostituti Maria Pellegrino, Liliana Todaro e Fabrizio Monaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi