regione siciliana

Turismo senza "barriere"

Presentato il progetto “Sicilia e Siracusa, Mare  per tutti 2016”

Turismo senza "barriere"

“Sicilia e Siracusa, Mare per tutti” è il progetto che promuove un turismo accessibile e un’accoglienza di qualità, attraverso il superamento di tutti quegli ostacoli che impediscono di godere con efficacemente l’esperienza turistica e di conoscere e visitare le bellezze offerte dal territorio siciliano.

Di concerto con i rappresentanti delle categorie cui detto progetto è destinato (ENS, Unione Ciechi ed Ipovedenti, MAC, Associazioni di persone con disabilità) e con l’aiuto di tecnici, di professionisti e di persone con esigenze specifiche, si è provveduto a raccogliere informazioni (da fonti quali: INAIL Regionale, AISM Siracusa, Capitaneria di Porto di Siracusa) sul litorale e sulle strutture balneari della Sicilia e della provincia messinese, al fine di selezionare quelle che garantiscono maggiore accessibilità, in quanto munite di percorsi “dedicati” alle varie esigenze specifiche. 

Tutte le informazioni raccolte – al fine di avere la massima divulgazione e di consentirne la fruizione a tutti i turisti ed ai cittadini – saranno, poi, inserite nel portale della Regione Sicilia, in quello del Consorzio “Siracusa Turismo” (grazie al supporto professionale del Presidente Sebastiano Bongiovanni) e nelle singole piattaforme informatiche di tutti i partners del progetto. 

Sempre in attuazione di questo progetto, le spiagge dovranno essere dotate non solo dei necessari servizi per le persone con disabilità motoria (scivoli all’ingresso, servizi igienici dedicati, ecc.), ma dovranno possedere anche una serie di altri strumenti che possono renderle davvero alla portata di tutti.

La presentazione del progetto regionale “Sicilia e Siracusa, Mare per tutti 2016”, sì è tenuta nei locali della Capitaneria di Porto di Siracusa, partner del progetto, coordinato dalla prof.ssa Bernadette Lo Bianco, presidente dell’Associazione “Sicilia Turismo per Tutti”, in collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia, all’Assessorato al Turismo ed alla Cultura del Comune di Siracusa, il Consorzio “Siracusa Turismo”, l’Area Marina Protetta del Plemmirio di Siracusa, Skal International Palermo, la FIBA (Federazione Italiana Imprese Balneari), l’INAIL Siracusa, l’AISM Siracusa, Pixelxpixel, Guidabile, la Compagnia del Selene, la Lega Navale di Siracusa, il Circolo della Vela Lakkios, il Circolo Canottieri Ortigia, l’Associazione Astrea in memoria di Stefano Biondo, la FINP Regione Sicilia (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico), l’Associazione Diversamente Uguali, l’Associazione COPRODIS, l’Associazione Baby In Travel, l’Associazione MO.V.I.S. di Carmelo Comisi di Vittoria (RG), il KIKKI Village Resort, Free Wheeling Tour Travel For All, l’Associazione “Voglia di Vivere” di Catania, Proloco Siracusa e l’associazione “Vertical Sicilia”. Erano tra gli altri presenti l’On. Giambattista Coltraro, deputato regionale e capogruppo di Sicilia Democratica all’ARS, il Presidente della Pro Loco Siracusa Luigi Puzzo, Filippo Grasso Consulente al turismo dell’Assessore Regionale al Turismo, Carlo Castello Presidente dell’Associazione Guide Turistiche di Siracusa, Vincenzo Pupillo componente lo staff di segreteria dell’assessore regionale al turismo.

Ulteriori informazioni sulle spiagge e lidi dei territori siciliani possono essere richieste all’Associazione Regionale “Una Sicilia Turismo per tutti” attraverso la pagina facebook.: https://www.facebook.com/siciliaturismopertutti 

SPIAGGE ACCESSIBILI IN SICILIA

per la zona della provincia di Messina

L'INAIL (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) e FINP Sicilia (Federazione Italiana Nuoto Parolimpico) hanno messo a punto e finanziano un progetto sull’integrazione anche per chi ha esigenze specifiche, garantendo un servizio di assistenza alla balneazione allo scopo di rendere il mare “accessibile a tutti”, con occasioni di socialità e di buona qualità di vita.

A tal fine, detti Enti segnalano per la provincia di Messsina:

“MESSINA M.IA. (Mare, Integrazione e Accessibilità)” presso il lido “Sea’s Sport” di Giorgio Francesco – Fiumara Guardia (ME) 

Su indicazione dell'UILDM Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare sezione di Mazara del Vallo (TP) (Presidente: Sig.ra Tramonte Giovanna - Cell: 3395855723 - email: giovins1@virgilio.it), segnaliamo:

Viene segnalata la struttura OPEN SEA, il lido accessibile gestito dall'AISM. 

É situato nella zona San Papino della riviera di Ponente a Messina, che è stata coinvolta nel progetto Mare Aperto. E' un progetto pilota nazionale arrivato alla decima stagione, che prevede la dotazione del lido di strutture modulari e amovibili e di ausili che – tramite l’assistenza anche durante la balneazione da parte di volontari AISM – consentono l'accessibilità e la fruibilità dei servizi balneari, garantendo pari opportunità e piena integrazione sociale. Per informazioni è possibile contattare Maria Cristina De Salvo, responsabile comunicazione AISM di Messina, ai numeri: 090/5731080, 393/700208.

Segnaliamo inoltre:

MESSINA:

Lido La Fenice Onlus di Milazzo (Messina), completamente accessibile ai disabili. Per informazioni: Associazione "La Fenice Onlus" Milazzo - via Del Sole 113. Tel 090.9282988, email: lafeniceonlus@hotmail.it.

Lido La Romantica, completamente accessibile ai disabili, via Naxos – Giardini Naxos. Tel 0942.253077.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi